Infinito

NOBILE 1942 Infinito profumo profumi italiani artigianali artigianato fragranza essenza essenze naturali odori odore zenzero geranio cipresso legno di cedro muschio di quercia muschio bianco legno di sandalo incenso

Infinito
InfinitoZoom
Infinito

Assaggi Profumati
Infinito

Una sosta sotto la volta stellata.

L’atmosfera e’ magica: notturna ma solare al contempo: piena di armonia e bellezza, piena di poesia “Shakespeariana”.

Una sosta sotto la volta stellata, nell’aria resa incantata dal fascino dell’incenso e dello zenzero, magari ai piedi dell’albero che tanto seppe incantare Van Gogh, che del cipresso diceva «e’ bello di linea e proporzioni come un obelisco egizio», e che qui in qualità di cipresso di toscana, domina sul legno di cedro, sul muschio di quercia e il geranio. In questi momenti, magari ispirati dal legno di sandalo e dal patchouli che rendono facile viaggiare con la mente, spesso sovviene il concetto di infinito che da sempre ha colpito in profondita’ l’interesse di artisti, letterati, filosofi e scienziati, tra cui Michelangelo Pistoletto che ci parla di Terzo Paradiso, che il muschio bianco evoca silenziosamente accanto a un vivace vetiver: il felice connubio tra mondo artificiale e mondo naturale…

 

FAMIGLIA OLFATTIVA: VERDE